×
'0

Intoleran Italia

ordinare un campione
'0

intolleranza all'istamina

L’istamina è una sostanza che gioca un ruolo importante in un gran numero di processi nel nostro corpo. Per esempio, nel nostro ritmo sonno-veglia e nel funzionamento del nostro sistema immunitario e del sistema nervoso. Il nostro corpo produce la propria istamina e la immagazzina in gran parte nei cosiddetti mastociti. Queste cellule specializzate si trovano nei tessuti che sono in contatto con il mondo esterno, come la pelle, i polmoni e il tratto gastrointestinale.

L’istamina può essere rilasciata dai mastociti durante una reazione allergica ed entra nel sangue. Anche i farmaci, come alcuni antidolorifici (ibuprofene e morfina, tra gli altri), gli antibiotici e i farmaci per la pressione alta, possono rilasciare istamina. Anche un’iniezione di vitamina B12 rilascia (molta) istamina dai mastociti. Quando c’è molta istamina libera nel nostro corpo, c’è un elevato livello di istamina.

L’istamina si trova naturalmente in molti prodotti vegetali e animali. Oltre all’istamina propria del corpo, la ingeriamo anche attraverso la nostra dieta. In particolare, i cibi fermentati e maturi contengono molta istamina. L’istamina del nostro cibo normalmente non entra nel nostro flusso sanguigno perché l’enzima Diamina Ossidasi (DAO) la scompone nel nostro intestino. Con l’intolleranza all’istamina, l’istamina non viene scomposta correttamente o per niente, quindi i livelli di istamina possono diventare troppo alti. Livelli di istamina troppo alti possono provocare una serie di sintomi, come prurito, mal di testa e disturbi intestinali. La causa più comune dell’intolleranza all’istamina è una carenza dell’enzima DAO, il quale impedisce che l’istamina del cibo venga scomposta correttamente e arrivi nel sangue.

Ci possono essere diverse cause per l’intolleranza all’istamina. Per esempio, alcune patologie, come disturbi gastrointestinali, malattie infettive e malattie cardiache, possono portare a una produzione ridotta dell’enzima DAO. In alcuni casi, la produzione può anche fermarsi completamente, come nel caso di un’infezione intestinale o di un danno intestinale. Anche lo stress può influenzare fortemente il tuo livello di istamina o far sì che l’enzima DAO faccia il suo lavoro in modo insufficiente. Infine, anche il tuo background genetico può determinare un aumento del rischio di intolleranza all’istamina.

L’istamina si trova naturalmente in molti prodotti vegetali e animali. I cibi fermentati e maturi in particolare contengono alti livelli di istamina. Esempi di cibi ricchi di istamina includono:

  • Pomodori
  • Spinaci
  • Crauti
  • Melanzane
  • Funghi
  • Frutta secca
  • Yogurt
  • Maiale
  • Prodotti di carne stagionati come il salame
  • Salsiccia secca
  • Pesce (tranne il pesce congelato)
  • Formaggio stagionato
  • Brodo
  • Alcool, specialmente vino rosso
  • Cibi in scatola
  • Spezie, come cannella, noce moscata, vaniglia, ecc.

Anche se alcuni alimenti contengono poca istamina, possono rilasciare istamina extra nel corpo. Gli alimenti ricchi di questi cosiddetti liberatori di istamina includono:

  • Agrumi
  • Fragole
  • Banana
  • Ananas
  • Pomodori
  • Spinaci
  • Uova
  • Frutti di mare
  • Maiale
  • Arachidi
  • Cioccolato
  • Alcool

Alcuni alimenti possono ostacolare o addirittura bloccare completamente la funzione dell’enzima DAO. Questi includono bevande ricche di caffeina e teina come il caffè, il tè e le bevande energetiche. L’alcol può anche ostacolare o bloccare l’azione dell’enzima DAO.

Fortunatamente, ci sono molti alimenti che non contengono istamina o solo una quantità molto piccola. La regola è che più a lungo si lascia un prodotto, più si produce istamina. Quindi scegliere il più possibile alimenti freschi, non conservarli troppo a lungo e non riscaldare gli avanzi. Se vuoi conservare il cibo più a lungo, congelalo per evitare un’ulteriore produzione di istamina. Esempi di alimenti a bassa istamina sono:

  • Carne fresca, preferibilmente bianca
  • Pesce fresco o pesce dal congelatore
  • Verdure fresche come broccoli, cavolfiori, carote e cavolo riccio
  • Frutta fresca come la mela
  • Fagioli e altri legumi
  • Formaggio morbido
  • Burro di arachidi
  • Sciroppo di mela
  • Latte vegetale
  • Erbe fresche

Anche se non è un’allergia, i segni e i sintomi dell’intolleranza all’istamina possono essere molto simili a una reazione allergica. Inoltre, possono variare molto da persona a persona. I disturbi comuni associati all’intolleranza all’istamina sono:

  • Mal di testa
  • Emicrania
  • Insonnia
  • Irrequietezza
  • Sensazione di “nebbia” nel cervello
  • Palpitazioni
  • Problemi allo stomaco
  • Raffreddore
  • Naso che cola o naso chiuso
  • Vertigini
  • Eczema
  • Prurito
  • Calore e rossore

L’intolleranza all’istamina può essere estremamente fastidiosa e limitarti notevolmente nella tua vita quotidiana. Fortunatamente, ci sono diversi modi per prevenire e sopprimere i sintomi.

Cerca di evitare il più possibile i prodotti ricchi di istamina. Piccole quantità di istamina di solito provocano pochi sintomi, ma tieni presente che molti piccoli pezzi possono anche portare a un livello di istamina troppo alto. E fai attenzione agli alimenti che rilasciano ulteriore istamina nel corpo o bloccano l’enzima Diamina Ossidasi.

Per l’intolleranza all’istamina, rivolgiti a un dietologo che può crearti una dieta a basso contenuto di istamina. Non iniziare mai una dieta di questo tipo per conto tuo, perché c’è la possibilità che ti privi delle sostanze nutritive essenziali. Con una dieta personalizzata da un dietologo, continuerai a mangiare alimenti completi per assicurarti tutti i nutrienti di cui hai bisogno.

Gli integratori che contengono l’enzima Diamina Ossidasi (DAO) possono sopprimere i sintomi associati all’intolleranza all’istamina. L’enzima DAO scompone l’istamina in eccesso che si ingerisce con la dieta, impedendole di entrare nel flusso sanguigno. Pertanto, prendi questi integratori con un pasto ricco di istamina per prevenire qualsiasi sintomo (per quanto possibile).

Oltre all’enzima DAO ci sono altre sostanze che possono ridurre il tuo livello di istamina. La quercetina, la vitamina C, la vitamina B6, il rame e lo zinco non solo riducono il tuo livello di istamina ma migliorano anche la produzione dell’enzima DAO. Per ottenere il massimo effetto, puoi anche prendere queste sostanze in associazione agli integratori DAO.

siamo felici di sostenerti nel tuo percorso

domande sull’intolleranza all’istamina? Non esitare a contattarci

contatto diretto

vuoi sapere se i nostri prodotti sono adatti a te?

Solo l’esperienza ti dirà se i prodotti sono adatti a te e se ne trarrai beneficio. Ecco perché offriamo la possibilità di provare prima i nostri prodotti. Quindi ordina un campione e provalo!