×

intolleranza all'amido e al saccarosio

L’amido e il saccarosio sono entrambi carboidrati e si trovano spesso in grandi quantità nelle nostre diete. Il saccarosio è un disaccaride composto da due molecole di carboidrati legati: glucosio e fruttosio. L’amido consiste in lunghe catene di molecole di carboidrati legate. Nell’intestino tenue, l’amido e il saccarosio vengono scomposti con l’aiuto di enzimi per essere assorbiti correttamente nel sangue.

Se questi enzimi mancano o sono presenti solo in misura limitata, saccarosio e amido non possono essere assorbiti nell’intestino tenue. Entrambe le sostanze finiscono quindi nell’intestino crasso dove avviene la fermentazione da parte dei batteri intestinali che ci sono. Il processo di fermentazione spesso rilascia gas e crea uno squilibrio di fluidi che può causare problemi intestinali.

Il deficit congenito di sucrasi-isomaltasi (CSID) è una malattia metabolica ereditaria che causa una carenza dell’enzima sucrasi-isomaltasi. Senza l’enzima sucrasi-isomaltasi, il saccarosio non viene scisso in glucosio e fruttosio, o viene scisso in misura minore. La CSID è un disturbo raro, che colpisce solo 1 persona su 5.000 in Europa. È molto più comune fuori dall’Europa e colpisce circa 1 persona su 20 in Nord America.

Se la carenza dell’enzima saccarosio isomaltasi non è causata da un difetto ereditario, si chiama SID. La SID spesso comporta anche problemi con la scomposizione del saccarosio e dell’amido.

Sia il saccarosio che l’amido si trovano in molti alimenti. Il saccarosio, per esempio, si trova nella frutta e nello zucchero da tavola, mentre l’amido si trova in tutti i cereali e nelle patate. Esempi di alimenti che contengono (molto) saccarosio o amido sono:

  • Zucchero da tavola
  • Frutta, come mela, banana, mango, pera, arancia e anguria
  • Verdure, come mais, barbabietola, carota, patata dolce, cipolla e carota
  • Pane
  • Riso e pasta
  • Alimenti confezionati, come biscotti, dolci, latticini e salse.

Il saccarosio viene aggiunto a molti alimenti confezionati. È spesso elencato nell’etichettatura nutrizionale come “Carboidrati, di cui zuccheri”.

I sintomi dell’intolleranza al saccarosio o all’amido sono principalmente causati dal processo di fermentazione nel colon. Questo processo, in cui i batteri cercano di scomporre il saccarosio e l’amido, spesso rilascia gas e crea uno squilibrio di fluidi. I disturbi e i sintomi più comuni dell’intolleranza al saccarosio o all’amido sono:

  • dolore addominale
  • pancia gonfia
  • costipazione
  • diarrea
  • crampi intestinali
  • flatulenza

La CSID può essere diagnosticata in giovane età quando i bambini vanno dal medico con problemi intestinali. Oltre ai sintomi come il dolore addominale e la diarrea, i bambini con la CSID possono anche essere sottopeso o avere un ritardo nella crescita perché non possono ottenere abbastanza energia dalla loro dieta. Una diagnosi precoce può prevenire questo, ma è comune che la diagnosi venga fatta più tardi nella vita. La CSID può essere ufficialmente diagnosticata attraverso una biopsia intestinale in cui un piccolo pezzo viene “tagliato” dall’intestino per ulteriori esami.

Dopo la diagnosi di CSID, una consulenza personalizzata da parte di un medico o di un dietologo è opportuna e spesso indispensabile. Questo perché il trattamento dell’intolleranza al saccarosio o all’amido o CSID spesso consiste in una dieta che limita il saccarosio e l’amido. Poiché non ti è permesso di mangiare molti alimenti in una tale dieta, può essere difficile ottenere una alimentazione completa. Prendendo degli integratori con i tuoi pasti, puoi liberarti di alcune delle restrizioni e prevenire i sintomi.

Per prevenire i sintomi in un’intolleranza al saccarosio o all’amido, è spesso necessaria una dieta che limiti il saccarosio e l’amido. Poiché il saccarosio spesso causa più sintomi dell’amido, l’enfasi in questa dieta è di solito sulla riduzione del saccarosio il più possibile. L’amido può spesso essere tollerato in piccole quantità. Consultare sempre un dietologo per una dieta di questo genere.

consulenza gratuita dei nostri nutrizionisti

Hai domande sui nostri prodotti? Contattaci. Uno dei nostri nutrizionisti ti aiuterà a trovare l’integratore giusto per te.

contatto diretto
dietista di Intoleran

vuoi sapere se i nostri prodotti sono adatti a te?

Solo l’esperienza ti dirà se i prodotti sono adatti a te e se ne trarrai beneficio. Ecco perché offriamo la possibilità di provare prima i nostri prodotti.  Ordina un campione e provalo!

Il prodotto è stato aggiunto al carrello Vedi carrello →