×
'0

Intoleran Italia

ordinare un campione
'0

sindrome dell'intestino irritabile (IBS)

La sindrome dell’intestino irritabile (IBS), conosciuta anche come colon irritabile, consiste in una disfunzione dell’apparato digerente. Anche se il tessuto intestinale è intatto, è sovrastimolato, il che disturba la funzione intestinale. Pertanto, la parete intestinale non è infiammata come nel morbo di Crohn o nella colite ulcerosa, ma si avvertono i sintomi. Per esempio, nell’IBS l’intestino fa troppi o troppo pochi movimenti intestinali che disturbano la digestione.

Cosa causa esattamente l’IBS è ancora relativamente sconosciuto. Ma studi recenti indicano che l’IBS implica un asse cervello-intestino alterato. In questo caso l’intestino dà segnali sbagliati al cervello e viceversa. Anche lo stress, il fumo, certi alimenti e l’alcol giocano un ruolo nell’IBS. I sintomi che si presentano con l’IBS possono anche avere un’altra causa. Pertanto, se sospetti di avere l’IBS, consulta sempre un medico o un dietologo.

La sindrome dell’intestino irritabile è caratterizzata da vari sintomi intestinali, spesso più sintomi in parallelo. Come si esprimono esattamente i sintomi intestinali è diverso per ogni individuo. Di seguito sono riportati i disturbi e i sintomi più comuni dell’IBS:

  • Dolore addominale
  • Crampi addominali
  • Diarrea, congestione (stitichezza)
  • Pancia gonfia a causa del gas
  • Flatulenza

Oltre ai disturbi intestinali elencati sopra, alcune persone hanno anche problemi di stomaco, nausea e stanchezza. Hai sangue nelle feci, perdita di peso indesiderata, febbre o qualsiasi altro disturbo non elencato sopra? Se la risposta è sì, consulta un medico perché potrebbe esserci una patologia di fondo.

Puoi già iniziare a fare alcune cose per tenere sotto controllo i sintomi dell’IBS. Soprattutto in termini di dieta e stile di vita puoi fare dei miglioramenti e ridurre i sintomi. Di seguito ti diamo un paio di consigli sulla dieta e sullo stile di vita che puoi iniziare a mettere in pratica.

È importante capire quali alimenti stimolano il tuo intestino, quali sono i tuoi “alimenti scatenanti”. Questo può variare da persona a persona e a volte è difficile da capire. La dieta FODMAP è un metodo per scoprire a quali alimenti reagisci. Prima si eliminano tutti i FODMAP dalla propria dieta e poi si reinseriscono uno per uno, sempre sotto la supervisione di un dietologo o di un altro operatore sanitario. I FODMAP sono carboidrati fermentabili e quindi poco digeribili che possono causare molti sintomi della IBS. Quando si segue la dieta FODMAP, assicurati di farti consigliare da un dietologo.

Al di là della scoperta dei tuoi alimenti scatenanti, una dieta sana e varia è molto importante. Questo costituisce la base di un corretto funzionamento del tuo sistema digestivo e tiene sotto controllo i tuoi sintomi più facilmente. Opta per una dieta varia, assicurati che ci siano abbastanza fibre e liquidi nella tua alimentazione e mangia a orari prestabiliti il più possibile.

Il movimento è essenziale per un corpo sano e per una corretta funzione intestinale e digestiva. Pertanto, muoviti preferibilmente tra mezz’ora e a un’ ora al giorno. Per esempio, fare una passeggiata, un giro in bicicletta o una corsa ogni giorno.

Lo stress può peggiorare i sintomi dell’IBS. Pertanto, assicurati di rilassarti e dormire abbastanza. Il rilassamento può essere effettuato in molti modi: yoga, meditazione, leggere un libro, fare una passeggiata e così via. Scegli un modo di rilassarsi che sia adatto a te.

Fumare e bere alcolici possono stimolare l’intestino e quindi peggiorare i sintomi dell’IBS. Evita di fumare il più possibile e limita il tuo consumo di alcol. Oltre al fumo e alle bevande alcoliche, anche la caffeina può stimolare l’intestino.

Con gli integratori è possibile ridurre i sintomi dell’IBS o addirittura farli sparire completamente. Per esempio, ci sono integratori a base di enzimi digestivi per sostenere la digestione. Questi integratori ti aiutano a scomporre gli alimenti che normalmente non digerisci bene. Anche gli integratori probiotici possono sostenere la funzione intestinale e quindi ridurre o curare i sintomi associati alla IBS. I probiotici sono batteri intestinali buoni che sostengono la digestione nell’intestino.

vorremmo aiutarti nel tuo percorso

Domande sul IBS? Non esitare a contattarci

contatto diretto

Integratori di FODMAP

integratori per la digestione di vari FODMAP

quatrase forte – campione di 5 capsule

4,50

Capsule con quattro enzimi diversi per digerire vari FODMAP come il lattosio. Ideale per grandi quantità di FODMAP

campioni

quatrase forte – 36 capsule

intolleranza al FODMAP
37,95

Capsule con quattro enzimi diversi per digerire vari FODMAP come il lattosio.Ideale per grandi quantità di FODMAP

quatrase forte

quatrase forte – 108 capsule

intolleranza al FODMAP
89,95

Capsule con quattro enzimi diversi per digerire vari FODMAP come il lattosio. Ideale per grandi quantità di FODMAP

quatrase forte

I miei sintomi corrispondono a un’intolleranza alimentare?

Puoi fare il nostro questionario sulle intolleranze alimentari.

inizia il questionnario